il monitoraggio microclimatico

Ritenendo che in un contesto tanto delicato ogni proposta di intervento dovesse fondarsi su una solida base di conoscenza della situazione esistente, il progetto ha previsto estese ed accurate operazioni di monitoraggio del clima interno e analisi delle prestazioni energetiche dell’edificio.

Dapprima è stata eseguita una mappatura a campione di diverse cellule residenziali sparse per i diversi collegi, attraverso riprese all’infrarosso e psicrometrie; questa attività ha permesso di rilevare le principali e ricorrenti problematiche legate a fenomeni di dispersione termica e a situazioni di discomfort per gli studenti. Successivamente sono state individuate quattro stanze, oltre ad alcuni ambienti limitrofi, in cui sono state monitorate in modo continuo temperatura e umidità relativa ambientali e alcune temperature superficiali in corrispondenza di punti selezionati per criticità e tipologia di componente edilizia.

I dati raccolti contribuiranno allo sviluppo di un modello edificio-impianto che aiuterà a valutare l’impatto e l’efficacia di ogni ipotesi di miglioramento energetico proposta. La soluzione di retrofit che risulterà più adatta sarà collaudata attraverso il cantiere pilota che coinvolgerà alcune delle stanze monitorate. Tutte le analisi descritte, integrate con delle termoflussimetrie, saranno quindi ripetute in modo da valutare anche a posteriori e dal vero l’efficacia delle soluzioni proposte.